Bimbo

Come affrontare la paura del buio

Foto del Profilo
di Stefania Guerrera il
Commenti (0)

La paura del buio è un fenomeno molto frequente che può apparire già dai primi 6 mesi di vita, ma soprattutto nei bambini dai 2 ai 5 anni, perchè è proprio in questo periodo che i piccoli fanno una scoperta che li spaventa: ritrovarsi da soli nella completa oscurità, senza nessuno  accanto a loro.

Poichè le ore notturne e, di conseguenza il buio, sono caratterizzate dal silenzio assoluto, diventano il momento “ideale” in cui il bambino dà libero sfogo alla sua fantasia, immaginando mostri e personaggi misteriosi e nessuno vicino che possa difenderlo.

La paura del buio, dunque, nasce dal timore, da parte del piccolo, di essere abbandonato, proprio perchè fin dalla tenerissima età, è capace di immaginare dei nemici.

Non è sempre facile per mamma e papà riuscire a trovare una soluzione che aiuti il proprio figlioletto a superare tale paura, eppure esistono utili suggerimenti per farlo, vediamo quali:

– è bene aiutare il bimbo a costruire nella sua mente dei mostri buoni, che rimarranno al suo fianco per sconfiggere tutte le sue paure, magari raccontandogli cose piacevoli, parlando i immagini belle, cantando la ninna nanna, prima che si addormenti;

-abituarlo a semplici riti quotidiani che gli infondano sicurezza, come fare il bagnetto, mangiare ed accompagnarlo nel suo lettino, facendogli salutare tutti i giochi riposti lì accanto;

-non negare mai la sua paura del buio, perchè anche se l’oggetto di essa non esiste realmente, costituisce comunque un sentimento vero per il bambino;

– una volta a letto, si può ritornare nella sua cameretta per coccolarlo e fargli così sentire che non è solo, ma soltanto per pochi minuti.

La pazienza e la dolcezza saranno sicuramente in grado di far sparire per sempre quei mostri immaginari ed allontanare definitivamente da lui la paura del buio.

Loading...
Hai trovato utile questo articolo?
VOTA

Commenti

commenti