Salute

Cefalea d’autunno: perché compare?

Foto del Profilo
di Michela Gregoris il
Commenti (0)

Alla ripresa della scuola dopo la pausa estiva capita a molti bambini di soffrire di mal di testa: perché succede e cosa si può fare per contrastarlo?

Magari qualche genitore pensa che sia solo una scusa per non ritornare a scuola, ma spesso il mal di testa autunnale ha una causa ben specifica: la cattiva gestione dello stress. Lo ha svelato uno studio statunitense: il cambio di abitudini dopo le vacanze dei mesi estivi può portare alla comparsa del mal di testa. Orari diversi, nuovi impegni al di fuori dell’orario scolastico, e i ragazzini si ritrovano d’improvviso con poco tempo libero e il riposo ne risente.

A contribuire alla comparsa del mal di testa si possono aggiungere però anche altri fattori: in primis, troppo poco sonno e troppo tempo davanti a computer o videogiochi, a volte anche la scarsa idratazione.

La scuola è senza dubbio una fonte di forte stress per i ragazzi, quindi sarebbe bene fare il possibile perché ciò sia compensato da un giusto equilibrio di sonno-veglia e più tempo libero. Meglio ricominciare con una routine serale che porti il bambino a dormire prima, perché di sicuro la maggiore libertà di cui si può godere d’estate, durante il periodo scolastico è deleteria. Va anche fatta attenzione al fatto che gli impegni extrascolastici non siano troppi: l’attività fisica fa certamente bene, ma magari prima di aggiungerci anche corsi di musica e corsi di lingue è meglio assicurarsi che poi il carico di lavoro non sia eccessivo.

È anche importante che nel fine settimana non si dorma a oltranza, in modo che il ciclo sonno-veglia sia regolare tutto la settimana. Se però il mal di testa, anche con il cambiamento dello stile di vita, persiste allora è il caso di recarsi dal medico: potrebbe trattarsi anche di un problema oculistico, oppure di una predisposizione genetica a questo tipo di disturbo.

Loading...
Bio
Ultimi Post
Foto del Profilo
Hai trovato utile questo articolo?
VOTA

Commenti

commenti