Gravidanza

Candida in gravidanza: cura e prevenzione

Foto del Profilo
di Laura Pandolfi il
Commenti (0)

Una delle infezioni più ricorrenti e fastidiose in gravidanza è sicuramente quella della candida, un fungo del nostro intestino che in alcuni casi può diventare patogeno e quindi causare non pochi fastidi non solo alla futura mamma ma anche al piccolo nascituro che attraversa il canale vaginale.

Precisiamo innanzi tutto che la parete intestinale svolge una funzione fondamentale nell’assorbimento dei cibi e nello stimolo del sistema immunitario. Basti pensare che il 60% di tutte le cellule immunitarie si trovano a ridosso delle pareti intestinali. In realtà gran parte delle patologie dell’apparato gastrointestinale si potrebbero risolvere con discreta facilità se si tenesse in considerazione l’aspetto della flora batterica, che invece viene più volte trascurato. La flora batterica è composta da cellule che svolgono molteplici funzioni tra cui quella di proteggere le pareti intestinali.

Anche per quanto riguarda la candida quindi, alcuni semplici consigli nutrizionali possono essere piuttosto di aiuto a curarla e prevenirla. Una tisana-infuso vegetale dotata di proprietà anti-candida, si può realizzare con 45 gr di assenzio, 15 gr di salvia, 15 gr di rosmarino, 15 gr di menta, 15 gr di tiglio e 45 gr di achillea. Per prepararla bisogna prendere due cucchiai da tavola di questa miscela, si fanno bollire per un minuto in un litro di acqua, si filtra e se ne bevono tre tazze durante la giornata e lontane dai pasti.

Efficaci contro la candida possono essere anche le capsule a base di aglio, da assumere per due o tre volte al giorno per circa un mese (ma da non usare in allattamento) e le flore batteriche intestinali da assumere al mattino a digiuno e al pomeriggio lontano dai pasti per circa 3-4 settimane.

Se siete affette da candida inoltre, è bene usare detergenti a pH neutro (5,5) e fare ogni 3-4 giorni un bagno caldo aggiungendo all’acqua 5-6 cucchiaini di bicarbonato di sodio, che è una sostanza capace di abbassare il grado di acidità della pelle e delle mucose.

Loading...
Hai trovato utile questo articolo?
VOTA

Commenti

commenti