?>

Le Favole di Greta

C’era una volta...
un desiderio grande grande di
raccontare Favole ai bambini

Camilla esprime un desiderio

Foto del Profilo
di Greta Pizzamiglio il
in Le Favole di Greta
Commenti (0)

In una piccola città della Toscana viveva Camilla.

04092007185855246vl0

Era una ragazzina capricciosa e impertinente, e anche quando le veniva dato quello che tanto aveva desiderato sembrava non essere mai soddisfatta. I suoi genitori non avevano molti soldi, il papà lavorava in fabbrica e la mamma serviva i pasti in una piccola scuola materna. Camilla però era troppo piccola per capire che tutti i giochi che chiedeva e le caramelle, o altri regali, fossero frutto del lavoro dei suoi genitori e che non fosse semplice per loro accontentarla sempre. I suoi genitori, d’altra parte, non avevano mai cercato di spiegarle che non potevano, ma piuttosto che vederla felice e non sentirla piangere e strillare, correvano in cerca di quello che lei chiedeva.

Un giorno Camilla chiese un giocattolo nuovo, lo aveva visto in una pubblicità in tv, e nella sua testa non poteva proprio farne a meno. Dapprima lo chiese alla mamma, ma questa le disse che non potevano, che forse quel gioco sarebbe arrivato più avanti. Allora Camilla aspettò tutta imbronciata che suo padre rincasasse dalla fabbrica, per chiedere a lui. Non avevano ancora finito di mangiare la zuppa che “Papà, l’ho chiesto alla mamma ma non vuole prendermelo!Ho visto un gioco in televisione, mentre guardavo i cartoni, e me ne sono innamorata. Me lo compri per favore?Ti prego!”. Lui guardò la figlia, aveva già i lacrimoni agli occhi, pronti ad uscire, insieme agli strilli, se le fosse stato negato. Ormai lui lo sapeva. Le disse che le avrebbe comprato quel gioco. La mamma s’arrabbiò con il marito, Camilla invece si sentì di aver vinto, e se ne andò a dormire soddisfatta e impaziente di avere il suo nuovo gioco tra le mani. Mentre sognava nel suo lettino, i genitori parlarono tra loro e decisero che quel gioco, troppo costoso, non avrebbero potuto comprarlo.

Passarono i giorni e la piccola Camilla capì che nessuno le avrebbe portato quel giocattolo: iniziò a piangere forte, a strillare, a lanciarsi per terra e a sbattere i pugni, ma non ottenne niente.

Esausta per lo sforzo se ne andò nella sua cameretta e li, d’un tratto, la figura di un anziano barbuto le si rivelò davanti agli occhi.

Camilla– le disse- sono venuto qui perché so che sei triste e io voglio farti un regalo, puoi scegliere una sola cosa, e subito, senza pensarci, ma sappi– continuò- che sarà l’unica cosa che avrai per sempre.

La bambina, senza stare neanche a pensare alle parole di quell’anziano, disse subito “Il giocattolo della tv”. Fu in quel esatto momento che apparve tra le sue mani. Il vecchio era sparito, e con lui anche la sua camera, la casa e i suoi genitori. Erano rimasti lei, il giocattolo, e molto, molto freddo.

Si liberò subito di quel gioco e cominciò ad urlare di paura. Passò la notte, e Camilla, infreddolita e disperata non chiuse occhio e non smise mai di piangere. Alle prime luci del giorno d’un tratto il vecchio riapparve davanti ai suoi occhi.

Camilla, perché piangi?– le disse- Ora hai quello che volevi.

Nooooo!– rispose lei tra i singhiozzi- non ho più niente, solo questo stupido gioco.

Lo so, ma era quello che volevi, che ci posso fare?– e facendo spallucce girò la schiena e iniziò ad allontanarsi.

Aspetta– urlò con tutta la sua voce Camilla- Ti prego fai tornare tutto come prima, ti prego! Non farò più i capricci, non chiederò più niente, ma ti prego, rivoglio la mamma e il papà.

Il vecchio si toccò tre volte la lunga barba, e in un baleno Camilla si ritrovò nel suo letto. Non capì se quello che le era successo lo aveva sognato o meno, ma non le importava, la cosa che le interessava era che fosse di nuovo nella sua casa, con la sua famiglia.

Da quel giorno Camilla non chiese più nulla ai genitori, che ne rimasero molto stupiti, e poterono comprare qualcosa in più per loro e risparmiare per il futuro di Camilla.

si parla di
Hai trovato utile questo articolo?
VOTA

0 Commenti

Sondaggio

Quale è stato per te il principale sintomo di gravidanza?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...
In un regno lontano, a Oriente, viveva la giovane principessa Sarah. Fin dalla più tenera età la principessa era stata riempita di amore dal padre, dalle zie e da tutti… [...]

MammaVipera

Un po' di leggerezza...

vai alla sezione

Mamme24.it su FB

replique montre pas cher replique chanel montres replique audemars piguet montres replique hublot montres
Billige fodboldtrøjer tilbud futbalove dresy maillot de foot pas cher