Bimbo

Bambini prematuri: in arrivo le tabelle internazionali di crescita

Foto del Profilo
di Elisa Di Mattia il
Commenti (0)

Un’importante novità è in arrivo per i neonati prematuri: sono infatti state redatte per la prima volta le tabelle con gli indicatori internazionali sulla crescita dei bambini nati prima della 37esima settimana di gestazione, senza distinzione di razza, sesso e colore della pelle.

Un grande passo avanti, reso possibile da uno studio internazionale coordinato dall’Ospedale Sant’Anna di Torino e pubblicato sulla rivista scientifica Lancet: ottenere una crescita adeguata dei bambini nati pretermine costituisce infatti una delle sfide più difficili nei centri di Terapia Intensiva e Patologia Neonatale ma, fino ad oggi, mancava un modello di riferimento a livello internazionale con gli indicatori relativi alla loro crescita, indispensabili per guidare le difficili scelte nella loro nutrizione ed assistenza.

Inoltre, è stato confermato che le differenze etniche non incidono sullo sviluppo dei neonati prematuri: a sei mesi di vita, infatti, i bambini hanno tutti le stesse dimensioni dei nati a termine della stessa età, in pari condizioni di assistenza e di nutrizione.

Questi risultati sono stati possibili grazie allo studio internazionale INTERGROWTH 21st finanziato dalla Fondazione Bill e Melissa Gates e dall’Università di Oxford: ad essere coinvolti nel progetto anche otto centri di ricerca ed assistenza in diverse parti del mondo, ovvero Brasile, Cina, India, Kenya, Oman, Usa, Inghilterra e Italia, tra cui, unico Centro dell’Europa continentale, l’Ospedale Sant’Anna della Città della Salute e della Scienza di Torino con i reparti di Ostetricia e di Neonatologia dell’Università, diretti dalla professoressa Tullia Todros e il Professor Enrico Bertino.

Grazie a questo progetto, che ha analizzato i dati relativi alla crescita di 224 bambini prematuri nati da 4.607 mamme coinvolte nello studio, da oggi sarà disponibile in tutto il mondo un modello comune di riferimento per controllare la crescita dei nati pretermine fino all’età prescolare, indipendentemente dal sesso, dall’etnia e dal colore.

Ciò che è emerso dalle tabelle, inoltre, è che come per i neonati a termine, anche nei prematuri le differenze di crescita tra i vari gruppi etnici tendono ad attenuarsi in condizioni di assistenza e di nutrizione ottimali.

Gli standard saranno soprattutto utilizzabili per seguire, dopo la nascita, la crescita dei nati tra le 32 e le 36 settimane di gravidanza, che costituiscono l’80% dei nati pretermine.

Loading...
Bio
Ultimi Post
Foto del Profilo
Hai trovato utile questo articolo?
VOTA

Commenti

commenti