Notizie

Baby anoressiche: “Nascondono l’insalata sotto al cuscino”

Aumenta vertiginosamente il dramma anoressia tra le bambine, che sviluppano una vera e propria ossessione con lo specchio e mamme che scoprono il problema solo grazie a una normale visita dal pediatra.

watchthemirror

L’anoressia, e in generale i disordini dell’alimentazione, sono in forte aumento negli ultimi anni, ma soprattutto si sta abbassando l’età dei pazienti: trattiamo bambine anoressiche di 9 anni, spesso tanto gravi da richiedere il ricovero. E i maschi non sono da meno: è recente il caso di un piccolo di 9-10 anni“. Queste le parole del  responsabile dell’Unità operativa di Neuropsichiatria infantile dell’ospedale Bambin Gesù di Roma Stefano Vicari, a seguito della presentazione del documentario-fiction ‘Disordini’, realizzata da Rai Educational.

Le storie raccolte dai medici dell’Unità operativa di Neuropsichiatria infantile sono tante, talmente tanche che diventeranno un libro: ‘L’insalata sotto il cuscino‘ (Tea). Il titolo rappresenta una verità scioccante, di madri che trovano il cibo nei posti più impensabili della casa, quello stesso cibo che le loro figlie avrebbero dovuto mangiare ed invece hanno nascosto.

«Si tratta di vicende drammatiche, situazioni spesso molto gravi che ci costringono al ricovero», dice Vicari all’Adnkronos Salute, ricordando che i disordini alimentari sono la seconda causa di morte tra gli adolescenti. Al Bambino Gesù vengono seguiti circa 300 casi di anoressia l’anno. «Fra le richieste in forte aumento, ci sono anche quelle di bimbi con dislessia e autismo – prosegue il medico – e di adolescenti con schizofrenia, un problema che ricerche internazionali hanno collegato all’uso di sostanze».

Vicari parla poi di quelle che rappresentano importanti ‘spiè per intercettare un disturbo psichiatrico «Sarebbe bene preoccuparsi quando il ragazzino cambia in modo marcato il suo comportamento: lunghi silenzi, rifiuto di uscire, salto dei pasti o problemi con il sonno, e scatti improvvisi non vanno sottovalutati».

Aumenta vertiginosamente il dramma anoressia tra le bambine, che sviluppano una vera e propria ossessione con lo specchio e mamme che scoprono il problema solo grazie a una normale visita dal pediatra.

"L'anoressia, e in generale i disordini dell'alimentazione, sono in forte aumento negli ultimi anni, ma soprattutto si sta abbassando l'età dei pazienti: trattiamo bambine anoressiche di 9 anni, spesso tanto gravi da richiedere il ricovero. E i maschi non sono da meno: è recente il caso di un piccolo di 9-10 anni". Queste le parole del  responsabile dell'Unità operativa di Neuropsichiatria infantile dell'ospedale Bambin Gesù di Roma Stefano Vicari, a seguito della presentazione del documentario-fiction 'Disordini', realizzata da Rai Educational.

Le storie raccolte dai medici dell'Unità operativa di Neuropsichiatria infantile sono tante, talmente tanche che diventeranno un libro: 'L'insalata sotto il cuscino' (Tea). Il titolo rappresenta una verità scioccante, di madri che trovano il cibo nei posti più impensabili della casa, quello stesso cibo che le loro figlie avrebbero dovuto mangiare ed invece hanno nascosto.

«Si tratta di vicende drammatiche, situazioni spesso molto gravi che ci costringono al ricovero», dice Vicari all'Adnkronos Salute, ricordando che i disordini alimentari sono la seconda causa di morte tra gli adolescenti. Al Bambino Gesù vengono seguiti circa 300 casi di anoressia l'anno. «Fra le richieste in forte aumento, ci sono anche quelle di bimbi con dislessia e autismo - prosegue il medico - e di adolescenti con schizofrenia, un problema che ricerche internazionali hanno collegato all'uso di sostanze».

Vicari parla poi di quelle che rappresentano importanti 'spiè per intercettare un disturbo psichiatrico «Sarebbe bene preoccuparsi quando il ragazzino cambia in modo marcato il suo comportamento: lunghi silenzi, rifiuto di uscire, salto dei pasti o problemi con il sonno, e scatti improvvisi non vanno sottovalutati».

Loading...
si parla di
Hai trovato utile questo articolo?
VOTA

Commenti

commenti