Fecondazione Assistita

Azoospermia: se gli spermatozoi non ci sono

Foto del Profilo
di Emanuel Bongiovanni il
Commenti (0)

L’azoospermia è una condizione medica prettamente maschile che indica l‘assenza degli spermatozoi nel liquido seminale, è associata di conseguenza alla sterilità

azoospermia

Si definisce azoospermia una condizione di sterilità maschile dovuta alla totale assenza di spermatozoi nell’eiaculato. Il 10 – 15% dei casi di infertilità maschile, stando alle ultime ricerche scientifiche, sono causati dall’assenza di spermatozoi nel liquido seminale cioè dall‘azoospermia.

Non basta un singolo esame dell’eiaculato per confermare l’azoospermia, ma l’assenza di spermatozoi nell’eiaculato maschile deve essere confermata da almeno due spermiogrammi (esame dello sperma) eseguiti in centri specializzati. Il campione viene prima centrifugato e poi analizzato al microscopio, dove viene ingrandito 400 volte, in modo tale che non sfugga alcun spermatozoo. Accanto all’esame dell’eiaculato vi è l’analisi delle urine dopo l’eiaculazione, per vedere se eventualmente vi fossero spermatozoi ( tale caso viene definito eiaculazione retrograda). Se nell’eiaculato venissero rinvenuti anche pochissimi spermatozoi, si parlerebbe di criptozoospemia e non di azoospermia.

Esistono due tipologie di Azoospermia:

AZOOSPERMIA OSTRUTTIVA o ESCRETORIA
AZOOSPERMIA NON OSTRUTTIVA o SECRETORIA

AZOOSPERMIA OSTRUTTIVA è caratterizzata da una normale produzione di spermatozoi vitali con potenzialità fecondatorie, i quali però trovano un blocco, in un qualche punto del percorso che parte dal testicolo all’uretra ( il piccolo tubo dove passa l’urina), causato ad esempio da cicatrizzazioni dovute a malattie infettive.
L’azoospermia ostruttiva è ipotizzata se il paziente presenta una scarsa quantità di eiaculato, precedenti infiammazioni delle vie seminali (epididimite, prostatite acuta, prostatite cronica, uretrite o traumi) o interventi di ernioplastica inguinale.

AZOOSPERMIA NON OSTRUTTIVA è caratterizzata dalla mancata produzione di spermatozoi da parte del testicolo. I testicoli sono di norma di volume ridotto e il quadro ormonale è alterato. Le cause possono essere genetiche (Sindrome di Klinefelter, Microdelezioni del Cromosoma Y, Sindrome di Kallmann), o fisiche-testicolari (criptorchidismo, orchite post-parotitica post-puberale, varicocele).

Azoospermia e possibilità di avere figli

Nonostante la gravità di tale condizione medica, vi sono possibilità che permettono all’uomo affetto da azoospermia di avere figli.
La ricostruzione chirurgica delle vie seminali, può rappresentare una soluzione, anche se non sempre praticabile se il tratto di via seminale da ricostruire è molto lungo.
Attraverso varie tecniche, è possibile prelevare piccole quantità di materiale testicolare contenenti spermatozoi utilizzabili per la fecondazione. Le percentuali di recupero spermatozoi variano dal 100%, per coloro che presentano azoospermia ostruttiva, al 15%-49% per pazienti affetti da quella secretiva.

Hai trovato utile questo articolo?
VOTA

Commenti

commenti