Famiglia e Tempo libero

Avviamento allo sport: il minibasket.

Foto del Profilo
di Veronica Guin il
Commenti (0)

Il basket è uno sport di squadra bellissimo e coinvolgente, che permette di insegnare al bambino la collaborazione e rafforzarne lo spirito di gruppo; di migliorare le capacità motorie dei bambini, sviluppando la potenza muscolare, la velocità, la resistenza e aiutando l’altezza.

Il basket o pallacanestro si gioca in 2 squadre di 5 componenti ciascuna e vince la squadra che riesce a far entrare per il maggior numero di volte la palla nel canestro avversario; prevede salti, scatti di velocità e repentini cambi di direzione. Nato in America, è tra gli sport più praticati negli Stati Uniti, ma sta diventando sempre più popolare anche in Italia. Prima di praticare il basket vero e proprio, però, si parte dal minibasket, che costituisce il primo approccio a questo sport.

Il minibasket si pratica tra i 5 agli 11 anni, è adatto a maschi e femmine, e non prevede gare agonistiche – non esistono campionati nazionali di minibasket, ma solo qualche gara amatoriale organizzata dalla Federazione Italiana Pallacanestro o dalle singole società – e più che sulla competizione sportiva, l’attività sportiva si basa principalmente sul gioco con percorsi a ostacoli e gare di tiro. Solo una piccola parte di una lezione di minibasket è focalizzata sulla tecnica del basket. In questa fase, infatti, l’attività prende anche il nome di gioco sport o easy basket e mira a far avvicinare i bambini allo sport, senza far nascere in loro una sfrenata competitività, ma al contrario favorendo la nascita di un naturale spirito di squadra.

Il minibasket è un gioco-sport finalizzato allo pratica da parte dei bambini di una sana attività motoria di base, che provveda prima dei 12 anni a sviluppare nel bambino la coordinazione e che prepari il passaggio allo gioco del basket

Si possono iscrivere tutti i bambini dai 5 agli 11 anni, sia maschi che femmine. Le categorie, a seconda dell’età, sono:

  • Pulcini 5-6 anni (maschi);
  • Paperine 5-6-7 anni (femmine);
  • Scoiattoli 7-8 anni (maschi);
  • Libellule 6-7-8 anni (femmine);
  • Aquilotti 9-10 anni (maschi- ammessi 8 anni);
  • Gazzelle 8-9-10 anni (femmine);
  • Esordienti Maschio 11 anni (ammessi 10 anni);
  • Esordienti Femmine 9-10-11 anni;

Dalle categorie scoiattoli e libellule si inizia a giocare 5 contro 5 e  successivamente, quando si passa alle categorie aquilotti e gazzelle ci si evolve ad un allenamento più specifico sulla tecnica della pallacanestro. Per queste categorie, i campionati possono essere competitivi o non competitivi a discrezione della società di appartenenza.

Dagli esordienti in poi, si passa dal minibasket alla pallacanestro e avviene anche il passaggio alle vere e proprie partite di campionato: provinciali, regionali e nazionali.

Tutte le informazioni sullo sport, i campionati e le società potete trovarle sul sito ufficiale della Federazione Italiana Pallacanestro.

 

Loading...
Hai trovato utile questo articolo?
VOTA

Commenti

commenti