Famiglia e Tempo libero

Arredare la stanza del bebè

Foto del Profilo
di Laura Pandolfi il
Commenti (0)

Per quanto riguarda la stanza del bebè, sulla base degli acquisti da fare,  vanno organizzati prima di tutto cassetti e vari cambi. Alcune mamme trovano comodo comprare cestini morbidi dove tenere oggetti piccoli come bavaglini o calzini, anche se non sempre questi ultimi sono necessari, visto che le tutine comprendono anche i piedi.

ninna-nanna-bianco-2013

Ma la cosa più importante è l’organizzazione del fasciatoio, che sarà una vera e propria postazione di lavoro della mamma. In commercio esistono diversi mobili e cassettiere con fasciatoio incorporato, ma alcuni preferiscono usare un tavolo ampio e ricoprirlo con lenzuoli o teli per metterci sopra un fasciatoio imbottito.

L’importante è avere molto spazio a disposizione. Accanto al fasciatoio potrete collocare il cesto per i pannolini sporchi, uno per i pannolini puliti, i prodotti d’uso abituale e tutto l’occorrente che serve a portata di mano.

Alcuni genitori mettono i piccoli nel lettino, che è utile fino ai due anni di età. Per i primi sei mesi si può scegliere anche la culla, che consente di spostare molto più facilmente il bimbo e di cullarlo. Il bebè in questo modo può avere l’impressione di uno spazio più raccolto. Che decidiate di usare lettino o culla, la maggior parte dei medici consigliano di mettere il cuscino sotto il materasso e non sopra, poiché questo facilita la respirazione del bambino.

Per il resto non resta che dare sfogo alla vostra fantasia per arredare la stanza del piccolo. Tinte tenui, tessuti morbidi o pizzi antichi. Potrete creare un luogo soft dove ricreare l’atmosfera ovattata e dolce di memoria prenatale. Optate magari per un legno trattato con protettivi naturali ed ecologici, o il ferro battuto, che non passa mai di moda, esaltato da tulle e tessuti candidi.

Hai trovato utile questo articolo?
VOTA

Commenti

commenti