Parto

Ansia e attacchi di panico in gravidanza

Foto del Profilo
di Giusy Ragni il
Commenti (0)

Durante la gravidanza i cambiamenti del corpo e della sfera emotiva possono portare a uno stato di ansia,  e a vivere un insieme di emozioni contrastanti come: panico, attacchi di pianto, malinconia, gioia intensa, euforia, e eccessiva sensibilità.  I responsabili principali di queste tempeste emozionali sono gli ormoni della gravidanza che alterano le emozioni e amplificano la percezione anche dei sensi, come ad esempio l’olfatto.

sad woman

I motivi per cui una futura mamma possa essere in ansia sono molti e vari, timore dell’imminente parto, timori per la salute del bambino, ansia per i cambiamenti a cui si sta andando incontro; preoccupazione per i futuri doveri e responsabilità, ma anche disagio per il corpo che cambia, ci si sente meno attraenti, l’immagine nello specchio è goffa, la futura mamma è fiera del suo pancione ma al tempo stesso non si sente più a suo agio nel proprio corpo. Ecco cosa può portare panico e ansia: i sentimenti contrastanti, i conflitti.

Grande influenza sulla serenità della donna può averla anche la situazione familiare, i rapporti con il compagno, gli eventuali disaccordi, il distacco forzato dall’intimità di coppia per via della gravidanza; i rimedi possono essere tanti o nessuno, tutto dipende dalla volontà del soggetto di venirne fuori, e da cosa o chi può dare un supporto valido che dissolva gli stati emotivi negativi della futura madre. 

Di grande aiuto possono essere i corsi pre-parto, lo yoga, i massaggi, il riposo, l’ascolto di musica, l’assunzione di tisane rilassanti adatte alla gravidanza, e primo fra tutti il rimedio migliore al mondo…l’amore.

Bio
Ultimi Post
Foto del Profilo
Hai trovato utile questo articolo?
VOTA

Commenti

commenti