Alimentazione

Alimentazione in gravidanza: i primi tre mesi

Foto del Profilo
di Emanuel Bongiovanni il
Commenti (0)

L’alimentazione per i primi tre mesi di gravidanza non è molto differente da quella quotidiana. Questo non significa trascurare l’alimentazione, ma semplicemente inserire in una dieta equilibrata, alcune importanti vitamine e sali minerali utili per lo sviluppo del feto.

Nei primi tre mesi della gravidanza l’alimentazione non differisce di molto dalla dieta cui una donna è abituata quotidianamente. Anzi l’aumento del peso, nel primo periodo di gestazione, è alquanto ridotto e in molti casi si può parlare anche di perdita di peso, viste le nausee e il vomito di cui le gestanti soffrono. Dal terzo mese il peso comunque dovrebbe cominciare ad aumentare di circa 1,5 kg.

L’importante non è quindi mangiare per due o aumentarne le porzioni rispetto al solito. Per una donna di peso normale, l’aumento delle calorie giornaliere non deve superare le 150 Kcal; per chi è in sovrappeso le 100 Kcal e le 350 Kcal per chi è sottopeso. E’ importante modificare e variare la composizione del menù, privilegiando alimenti che contengano vitamine e sali minerali e alimenti che aiutino a fare scorta di nutrienti essenziali.

Cibi che danno energia e ricchi di proteine, sono la carne ( preferibilmente bianca e non più di 2 volte a settimana) e il pesce, che vanno assunti senza eccessi. Il pesce (da assumere 3-4 volte alla settimana) contiene infatti acido folico, fondamentale per la crescita del feto nei primi tre mesi di gestazione, ma che se preso in eccesso può nuocere; attenzione anche alla presenza di mercurio.

Importanti sono i latticini ed il latte, fondamentali per il giusto apporto di calcio, non solo per la madre ma anche per la formazione delle ossa nel bambino. Bene anche lo yogurt, per le sue proteine e fermenti lattici e il parmigiano.

Da non trascurare il giusto apporto di fibre, per combattere la stitichezza e i problemi emorroidali che purtroppo si manifestano in gravidanza. Quindi verdure (anch’esse ricche di acido folico, di vitamine e d’acqua), frutta e legumi.

Il sale va assunto con moderazione, perchè può causare ritenzione idrica e può essere sostituito con le erbe aromatiche o le spezie, bene l’olio extravergine di oliva per le sue qualità antiossidanti.

Bere molta acqua e succhi di frutta poveri di zuccheri, per evitare la ritenzione idrica. Nel primi mesi di gravidanza si può soffrire di debolezza improvvisa, può essere utile, quando si esce di casa, avere a portata di mano una bustina di zucchero o una caramella.

Quindi, niente eccessi, variare la propria dieta e soprattutto ascoltare il proprio corpo.

Loading...
Hai trovato utile questo articolo?
VOTA
Piace a 1 persona.

Commenti

commenti