Parto

Al mare dopo il parto: come scegliere il costume giusto?

Foto del Profilo
di Stella Ochaa il
Commenti (0)

Il corpo di una neomamma ci impiega qualche tempo a tornare come prima e, talvolta, scegliere il costume per il mare perfetto può rivelarsi una vera impresa. Ecco alcuni consigli per valorizzare le forme ed essere a proprio agio in spiaggia dopo gravidanza e parto.

Ogni gravidanza è diversa ed i cambiamenti fisici dopo la dolce attesa possono essere molto evidenti oppure appena accennati, ma la prova costume post-parto rappresenta un momento “delicato” per ogni donna.

I chili di troppo accumulati con la gravidanza, il seno più ingombrante, l’addome ancora pronunciato ed i tessuti meno elastici…molto probabilmente i vecchi costumi da bagno non vi vanno più bene, oppure non valorizzano le vostre nuove forme. In caso di parto cesareo, poi, è opportuno non esporre immediatamente la pancia ai raggi del sole ed optare per un modello che protegga la zona interessata. Come scegliere, dunque, il costume per il mare più adatto nel post-parto? Ecco alcuni suggerimenti

COSTUME SHAPING

I costumi shaping, o modellanti, aiutano a ridefinire la silhouette senza costrizioni. Sono appositamente studiati per contenere e sostenere le curve, aiutando a celare le zone più critiche.

 

 

SEMPLICE E PRATICO

Le vostre vacanze in spiaggia con il neonato saranno molto movimentate: dovrete allattare, tenere in braccio, cambiare e gestire il vostro piccolo per la maggior parte del tempo. È consigliato, pertanto, optare per un costume semplice e pratico, senza inutili lustrini o altre applicazioni che rischiano di graffiare o infastidire il bambino.

 

PIEGHE, DRAPPEGGI E BALZE

Per camuffare la pancia ancora prominente è meglio puntare su costumi interi che presentino delle pieghe o dei drappeggi sul davanti. Anche delle balze o delle frange di tessuto posizionate nei punti giusti possono nascondere le criticità.

 

SOSTEGNO PER IL SENO

Per sostenere il seno, divenuto più abbondante e prosperoso, l’ideale è indossare un costume che sollevi il décolleté, con il ferretto o con un adeguata tecnologia di sostegno. La neo mamma che allatta deve valutare attentamente la forma della parte superiore del costume: la struttura dev’essere adatta a contenere, con discrezione, le apposite coppette assorbi latte e non deve ostacolare la poppata.

 

BUONA FATTURA

Evitate i costumi economici e di bassa qualità. Per sostenere adeguatamente il seno e l’addome è fondamentale puntare su materiali e tecnologie di un certo livello, in grado di rispondere alle vostre esigenze del momento e tutto ciò, ahimè, si ripercuote sul prezzo.

 

TANKINI O INTERO

Se dovete proteggere la cicatrice del cesareo, o semplicemente non ve la sentite di mostrare la pancia in spiaggia, niente paura! I costumi interi ed i tankini possono farvi sentire a vostro agio, nascondendo i tessuti ancora flaccidi e le eventuali smagliature.

 

BIKINI A VITA ALTA

Chi non ha intenzione di rinunciare al “due pezzi” in spiaggia può indossare un bikini con culotte a vita alta, molto in voga ultimamente e dall’inconfondibile stile retrò.

Loading...
Bio
Ultimi Post
Foto del Profilo
Hai trovato utile questo articolo?
VOTA

Commenti

commenti