Non rimango incinta

Aborto e depressione

Foto del Profilo
di Valeria Notaro il
Commenti (0)

Secondo uno studio condotto dalla University of Rochester Medical Center researchers e pubblicato sul British Journal of Psychiatry, l’aborto è un’esperienza traumatizzante. Dopo aver subito un aborto, una donna può metterci degli anni per riprendersi psicologicamente e anche se in seguito a un aborto, si partorisce un bambino del tutto sano, molte donne rischiano comunque di cadere in una profonda depressione.

Questa è una scoperta fondamentale, in quanto, quando si valuta se una donna è a rischio di depressione prenatale o postnatale, non viene preso in considerazione un precedente aborto spontaneo o la nascita di un bambino nato morto. Si tende a considerare invece solo se ci sono altri casi di depressione in famiglia o forte stress emotivo e la mancanza di sostegno emotivo e psicologico.

Di sicuro se la madre è depressa, questo stato influisce negativamente sulla crescita del bambino, per questo è importante proporre un aiuto mirato durante i nove mesi di gestazione, soprattutto per quelle donne che hanno subito un aborto.

Lo studio dimostra dunque che la nascita di un bambino sano, dalle donne che in precedenza hanno subito un aborto, non risolve per niente i sintomi della depressione. E questi sintomi possono perdurare nel tempo. Bisogna quindi riconoscere precocemente questi sintomi depressivi, se si vuole prevenire la malattia della depressione, è importante quindi suggerire delle strategie per ridurre l’ansia e allontanare il rischio di depressione.

Loading...
Bio
Ultimi Post
Foto del Profilo
Hai trovato utile questo articolo?
VOTA

Commenti

commenti