Bimbo

5 giochi Montessori da fare all’aperto

Foto del Profilo
di Stella Ochaa il
Commenti (0)

Le belle giornate di sole invogliano grandi e piccini a trascorrere molto più tempo all’aria aperta. Ecco 5 giochi da proporre ai bambini per incentivare il contatto con la natura e gli elementi naturali, seguendo il metodo Montessori.

Giocare all’aperto è un vero toccasana per i bambini: sperimentano, si divertono e si avvicinano alla natura. In questo ambiente ricco di stimoli il bambino può crescere in modo sano e armonico. Ecco 5 attività di ispirazione montessoriana da fare all’aperto per far divertire i nostri piccoli.

1- SABBIERA E GIOCHI CON LA SABBIA

Giocare con la sabbia è un’attività che appassiona da sempre i bambini e, allo stesso tempo, permette loro di sperimentare a contatto con la natura. Essendo un materiale estremamente duttile e creativo, la sabbia si presta perfettamente ad essere travasata, setacciata o pressata all’interno di stampi e formine. Con secchiello e paletta ci si possono realizzare dei bellissimi castelli e con un rastrello ci si può scavare una fantastica pista per le biglie.
Giocare con la sabbia permette ai più piccoli di sperimentare diverse consistenze e densità, affinare la manualità e stimolare le percezioni tattili.

2- TRAVASI CON L’ACQUA

I bambini adorano giocare con l’acqua e nelle calde giornate estive può essere un buon modo per divertirsi e rinfrescarsi allo stesso tempo. Per svolgere questa divertente attività occorre semplicemente riempire una grossa bacinella con dell’acqua e predisporre diversi tipi di contenitori per permettere ai bambini di sperimentare (bicchieri, caraffe, innaffiatoi, imbuti e ciotoline ecc.). I piccoli si cimenteranno spontaneamente in giochi di travaso, affinando la manualità e prendendo confidenza con l’elemento “acqua”.

3- GESSI PER PAVIMENTO

Chi l’ha detto che si deve per forza disegnare su un foglio rimanendo seduti al tavolo? Il vialetto in cortile può diventare un’ottima superficie su cui disegnare utilizzando dei gessi per pavimento. Con un po’ di fantasia e colore i bambini potranno cimentarsi in una nuova esperienza, trovando tante idee espressive e stimolando la creatività…dai disegni extralarge al gioco della campana!

4- RACCOLTA E CLASSIFICAZIONE DI MATERIALI NATURALI

Come prima cosa dobbiamo chiedere ai bambini di raccogliere dall’ambiente circostante quanti più elementi della natura riescono a trovare (fiori, pigne, erbe aromatiche, sassolini, conchiglie, foglie, bacche ecc.). Dopo aver racimolato tutti questi elementi non resta che dividerli, ordinatamente, in base a vari principi: alla forma, al colore, alle dimensioni, all’utilizzo ecc. I materiali raccolti potranno essere studiati ed osservati da vicino. Per rendere il gioco ancora più interessante, i bambini potranno catalogare e disporre tutti gli elementi in modo ordinato utilizzando, per esempio, un semplice cartone delle uova.


5- ORTO E/O GIARDINO BOTANICO

 

Seminare, piantare, coltivare…sono attività di vita pratica fortemente educative per i più piccini. Dedicarsi alla cura dell’orto permetterà ai piccoli giardinieri di assistere in prima persona ai frutti del proprio lavoro, sviluppando un forte senso di responsabilità e accudimento.

Lavorare la terra, seminare, assistere alla nascita delle piantine fino al raccolto sono importanti esperienze formative: attraverso queste attività il bambino prenderà coscienza del ciclo della vita.

Loading...
Bio
Ultimi Post
Foto del Profilo
Hai trovato utile questo articolo?
VOTA

Commenti

commenti