Gravidanza

1 donna su 10 non rinuncia all’alcol in gravidanza

Foto del Profilo
di Michela Gregoris il
Commenti (0)

Anche se il suo consumo è sconsigliatissimo durante la gravidanza, sono molte le donne che si ostinano ad assumere alcol in gravidanza: vediamo alcuni dati.

vino1

Da una ricerca, emerge che durante il secondo trimestre di gravidanza il 10% di donne consuma alcol. E per alcune (lo 0,5%) non è un consumo sporadico, ma quello che viene denominato blinge drinking, cioè un consumo compulsivo di bevande alcoliche. Questo è quello che afferma uno studio pubblicato sull’Acta Obstetricia et Gynecologica Scandinavica da Kim Stene-Larsen e colleghi del Norwegian Institute of Public Health di Oslo.
Non solo: il 16% delle donne, consumerebbe alcol anche durante le prime settimane di gravidanza (quando risulta ancora più pericoloso per lo sviluppo del feto), e per il 12% si tratta di blinge drinking.

Cosa spinge tante donne a consumare alcol nonostante le informazioni esaustive riguardanti il suo pericolo durante la gestazione?

A quanto pare, stati di ansia e depressione sarebbero la causa principale di questa cattiva abitudine. Quindi si tratta di un legame fra alcol e ricerca di fuga dalle emozioni negative che vivono alcune madri in questo particolare periodo della vita. A questo si associano anche un reddito basso, la presenza di un partner con il vizio dell’alcol e l’abitudine di consumare alcolici già prima della gravidanza.

Si ricorda però, che fra gli effetti negativi dell’alcol in gravidanza si hanno nascita prematura o sottopeso, sindrome feto-alcolica (leggi qui per approfondire) e, in alcuni casi, anche il decesso del bambino.

 

Bio
Ultimi Post
Foto del Profilo
Hai trovato utile questo articolo?
VOTA

Commenti

commenti